Regione Veneto

Arrivati i risultati delle analisi richieste dal Comune sulla ditta Cosmo

Pubblicata il 09/07/2019

Nessun superamento dei parametri delle acque di falda relative al materiale depositato presso la ditta Cosmo. Arpav ha inviato questa mattina, 09/07/2019, l’esito delle analisi richieste dal Comune
 
Sin da subito, ovvero da quando abbiamo letto sulla stampa le notizie riguardanti l’azienda Cosmo, era il 22 novembre 2018, ci siamo attivati per richiedere agli enti sovracomunali competenti rassicurazioni per la salute pubblica - dichiara l’Assessore all’Ambiente Alessandra Dini. Abbiamo subito richiesto l’intervento ad ARPAV ed ULSS inviando comunicazioni scritte via pec in data 26/11/2018, 6/12/2018, 14/01/2019 e 14/02/2019 alle quali si sono susseguite molteplici chiamate. Nel frattempo anche l’azienda ci ha sempre inviato per conoscenza le analisi da loro eseguite e certificate dal laboratorio Lecher autorizzato dalla Regione del Veneto.
 
A seguito delle molteplici richieste ARPAV ha eseguito i rilievi sui piezometri in data 17 aprile 2019 con supervisione anche dei tecnici dell’ufficio ambiente.
I risultati delle analisi delle acque di falda  sono arrivate via pec prot. n. 0068993 in data odierna, 9 luglio 2019.
Queste le conclusioni “ le analisi non evidenziano superamenti per i parametri direttamente correlabili alla presenza del materiale depositato. Si rileva che le concentrazioni di ferro e manganese pur superando in alcuni casi i limiti previsti dalla normativa sono comunque entro i valori di fondo naturale dell’area (valore di fondo 95 percentile Studio AliNa ferro disciolto 3974pg/l, Manganese disciolto 482pg/l, Ione ammonio 8,88pg/L)
Si riscontra inoltre che per il piezometro n.5 posto a valle del materiale depositato il superamento delle CSC ovvero nitriti .tale superamento può essere dovuto alla presenza di sostanza organica nel fondo. Verranno ripetute le analisi di questo piezometro dopo la pulizia del fondo.
Le analisi sono pubblicate sul sito di Arpav e sul sito del Comune di Noale.

Attendiamo ora di conoscere, - commenta il Sindaco Andreotti -, l’esito e la relazione della commissione d’inchiesta sulle ecomafie che arriverà oggi a Venezia e farà tappa anche a Noale. A tal proposito il Prefetto mi ha informata telefonicamente venerdì 5 luglio, per cortesia istituzionale, visto che la presenza dell’amministrazione non è stata richiesta.
 

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto