Regione Veneto

Bando per la cessione a prezzo convenzionato 7 alloggi

Pubblicata il 05/02/2019

BANDO PER LA CESSIONE A PREZZO CONVENZIONATO DI 7 ALLOGGI DISTRIBUITI SU UN EDIFICIO SITO NEL COMUNE DI NOALE (VE) IN VIA NIEVO – P.D.L. “BOSCO URBANO” C2.1/10 – LOTTO 05 – DITTA COSTRUTTRICE: FINCOS S.R.L.

SI RENDE NOTO CHE LA DITTA FINCOS S.R.L. PROCEDERA’ ALLA VENDITA DI N. 7 ALLOGGI IN CORSO DI COSTRUZIONE SU AREA DESTINATA AD EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA NELL’AMBITO DEL P.D.L. “BOSCO URBANO” C2.1/10 - LOTTO 05 – VIA NIEVO (NOALE), IN CONFORMITA’ ALLA CONVENZIONE TIPO APPROVATA CON D.C.C. N.7 DEL 26/03/2018, AL REGOLAMENTO PER L’ATTUAZIONE DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA APPROVATO CON D.C.C. N.20 DEL 25/07/2018, ED AI SENSI DELLA L.R. 42/99.
1. I soggetti interessati, ai sensi dell’art. 13 del regolamento approvato con D.C.C. n. 20 del 25/07/2018, devono possedere i seguenti requisiti:
a. avere la cittadinanza di uno Stato appartenente all’Unione Europea, oppure in caso di cittadinanza di altro Stato, essere in regola con le disposizioni previste dalla legislazione vigente in tema di immigrazione ed accoglienza;
b. avere la residenza in Comune di Noale o, in alternativa, svolgere abituale attività lavorativa con priorità per il Comune di Noale da o per almeno 3 anni, includendo anche i richiedenti che hanno già avuto residenza nel Comune stesso;
c. non essere titolari essi stessi, od il coniuge non legalmente separato e/o il convivente, del diritto di proprietà, usufrutto, di uso o abitazione, di altra abitazione nel Comune di Noale e/o di altro alloggio in regime di edilizia agevolata/convenzionata; nel caso in cui l’eventuale alloggio posseduto sia gravato da diritti di usufrutto, uso o abitazione a favore di terzi, o sia in comproprietà con soggetti diversi da quelli componenti il nucleo familiare di riferimento, lo stesso non costituisce impedimento per l’assegnazione/acquisizione del nuovo alloggio. Al fine della verifica dei requisiti dovrà essere presentata dall’interessato, al momento dell’assegnazione e/o sottoscrizione dell’atto preliminare di acquisto, l’impegnativa alla vendita dell’eventuale alloggio posseduto e dovrà poi essere prodotto il relativo atto di vendita all’Ufficiale erogante davanti il quale sarà sottoscritto il rogito. Nel caso l’eventuale alloggio posseduto non sia considerato “adeguato”, secondo la definizione all’art. 18 del Regolamento per l’attuazione di Edilizia Residenziale Pubblica, lo stesso non costituisce impedimento per l’acquisizione/locazione del nuovo alloggio;
d. avere un reddito medio (reddito complessivo diviso il numero dei componenti del nucleo famigliare) pari ad € 36.000,00 , nel caso di soggetto singolo € 54.000,00 , sia che concorrano redditi da lavoro dipendente che da lavoro autonomo. Tale reddito si calcola:
- Sommando il reddito imponibile (lordo) del nucleo familiare;
- Nel caso di nuclei familiari non ancora formatisi al momento dell’acquisizione/locazione dell’alloggio, il reddito annuo complessivo è costituito dalla somma dei redditi percepiti da ciascuno dei due nubendi e/o futuri conviventi. Per nucleo familiare, ai fini del presente regolamento, si intende: la famiglia costituita da uno o da entrambi i coniugi e dai figli legittimi, naturali riconosciuti o adottivi con loro conviventi, ovvero costituita da una persona sola. Fanno altresì parte del nucleo familiare il convivente more uxorio, gli ascendenti, i discendenti, i collaterali fino al terzo grado e gli affini fino al secondo grado, purché la stabile convivenza con il richiedente duri da almeno un anno prima della data di emissione del bando e sia dimostrata nelle forme di legge. Il termine di un anno non si applica qualora si tratti di soggetti affidati con provvedimento dell’autorità giudiziaria e di ultra sessantacinquenni o invalidi o disabili affetti da minorazioni o malattie invalidanti, che comportino una percentuale di invalidità permanente pari o superiore al 66%, riconosciuta ai sensi delle vigenti normative, ovvero con grave handicap o patologia con prognosi ad esito infausto; sono, altresì, considerate componenti del nucleo familiare anche persone conviventi non legate da vincoli di parentela o affinità, qualora tali soggetti siano compresi nel nucleo stesso all’atto dell’emissione del bando. In quest’ultimo caso la convivenza deve avere carattere di stabilità, risultare anagraficamente esistente almeno per i due anni antecedenti la data di emissione del bando, essere finalizzata alla reciproca assistenza morale e materiale e deve essere dichiarata, da parte del richiedente, e da parte delle persone conviventi, con dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà.;
e. possono acquisire/locare alloggi di edilizia convenzionata anche le persone singole che hanno già costituito o che intendono costituire un proprio nucleo familiare, i soggetti purché maggiorenni comunque conviventi o nubendi, aventi i requisiti di cui alle lettere a) – b) – c) – d)
f. i “nubendi” dovranno dichiarare di avere l’intenzione di sposarsi entro 12 mesi dalla data di entrata in vigore delle graduatorie definitive ed impegnarsi a presentare il certificato di matrimonio al Notaio davanti al quale sarà firmato l’atto di acquisto o l’atto di futura vendita;
g. per i casi previsti alle precedenti lettere e) – f) (persone singole, futuri conviventi e nubendi), i requisiti richiesti alle lettere c) e d) dovranno essere posseduti dalle singole persone senza riferimento alcuno al nucleo familiare di provenienza. Mentre il requisito di cui alla lettera b) sarà verificato per uno solo dei componenti del nuovo nucleo familiare;
h. è vietata la vendita o locazione di più alloggi alla stessa persona o ad ogni membro della sua famiglia con esso convivente, fatta eccezione per i casi previsti dalle lettere e) – f). Al fine della verifica dei requisiti dovrà essere fornito dal richiedente, al momento della presentazione della domanda, il certificato di stato di famiglia o autocertificazione ai sensi del DPR 445/2000;
i. Tutti i requisiti debbono essere posseduti da parte dei richiedenti sia alla data di pubblicazione del bando sia alla presentazione delle domande.
2. Le domande dovranno essere presentate a partire dalla data di pubblicazione del Bando e fino a 60 giorni successivi presso la Ditta attuatrice FINCOS S.r.l.. La Ditta dividerà le domande ricevute in quattro gruppi, ordinati da quello che ha maggiore priorità ai fini dell’assegnazione a quello che ne ha meno: nucleo familiare in cui almeno un componente ha residenza a Noale, o vi svolge abituale attività lavorativa con priorità per il Comune stesso – includendo anche i richiedenti che hanno già avuto residenza nel Comune, da più di 7 anni; tra sette e cinque anni; tra cinque e tre anni. All’interno di ogni gruppo avranno precedenza i nuclei familiari con un portatore di handicap; sarà poi data precedenza ai nuclei familiari con reddito imponibile più basso (reddito totale del nucleo diviso per il numero dei componenti della famiglia); a parità dei precedenti requisiti, la graduatoria si baserà sull’ordine di presentazione della richiesta, attestata dal timbro postale. Sono valide, ai fini della graduatoria, le domande inviate entro l’ultimo giorno utile e se quest’ultimo fosse festivo il termine di presentazione è posticipato al primo giorno successivo non festivo.
3. La proposta di graduatoria redatta sulla base dei requisiti di cui al punto 2. sarà depositata dalla Ditta FINCOS S.R.L. presso la Sede Comunale; la successiva sottoscrizione del contratto preliminare dell’alloggio potrà avvenire solo dopo l’approvazione della proposta di graduatoria, da parte del Dirigente del settore comunale competente, che dovrà essere comunicata alla Ditta costruttrice entro 15 giorni a partire dalla presentazione al protocollo della proposta di graduatoria;
4. Nel caso di assenza di domande al bando o nel caso di rinuncia da parte di tutti gli aventi titolo collocati in graduatoria o domande presentate oltre il limite di cui al precedente articolo 2, la Ditta attuatrice, in presenza di alloggi disponibili:
a. procede, previa verifica dei requisiti previsti dall’Art. 13 del Regolamento E.R.P. e dell’Art. 1 del presente bando, alla vendita o locazione diretta a favore di nuclei familiari che ne facciano richiesta.
b. di seguito al mancato avvenimento di quanto alla lettera a) decorsi 120 giorni, la Ditta attuatrice sarà libera di vendere e/o locare a riscatto gli immobili oggetti del bando senza verificare i requisiti di cui all’art.13 del Regolamento e dell’Art. 1 del presente bando, applicando i prezzi stabiliti nella Convenzione E.R.P;
c. l’ordine di assegnazione degli alloggi di cui alle lettere a) e b) avverrà in ordine di presentazione secondo la data di presentazione della richiesta, attestata dal timbro postale. Qualora pervengano più richieste nello stesso giorno e risulti ancora disponibile un numero di alloggi insufficiente a soddisfare tali richieste, avranno la priorità i richiedenti nel cui nucleo familiare ci sia un portatore di handicap; poi il nucleo familiare con reddito imponibile più basso;
5. I soggetti interessati potranno chiedere informazioni alla FINCOS S.R.L. a SALZANO (VE) in via Villetta n. 40, tel. 041.5746475 – e.mail: info@fincossrl.it.
6. Il modulo FAC-SIMILE per la presentazione della domanda può essere richiesto a FINCOS S.R.L. a SALZANO (VE) in via Villetta n. 40, tel. 041.5746475 – e.mail: info@fincossrl.it. Si comunica altresì, che la medesima modulistica è disponibile anche sul sito internet del Comune (www.comune.noale.ve.it.)
7. Le domande dovranno essere inoltrate a mezzo raccomandata A.R. alla Ditta FINCOS S.R.L. al seguente indirizzo: FINCOS S.R.L. VIA VILLETTA 40/C – 30030 SALZANO (VE).

Allegati

Nome Dimensione
Allegato sub A _ bando.pdf 549.66 KB
Allegato sub B _ domanda.pdf 725.2 KB
Allegato deliberazione giunta comunale 19 anno 2019.pdf 286.34 KB

Facebook Google+ Twitter
torna all'inizio del contenuto