Cittā di Noale - Sito Ufficiale

Avviso di manifestazione di interesse per la concessione in comodato gratuito per la durata di anni due in uso esclusivo e gratuito, al Comune di Noale di immobili ai fini dell'istituzione di separati

Pubblicata il 20/09/2018

PROT. 23225 - 2018 - AVVISO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA CONCESSIONE IN COMODATO GRATUITO PER LA DURATA DI ANNI CINQUE IN USO ESCLUSIVO E GRATUITO, AL COMUNE DI NOALE, DI IMMOBILI AI FINI DELL’ISTITUZIONE DI SEPARATI UFFICI DI STATO CIVILE PER LE CELEBRAZIONI DI MATRIMONI/UNIONI CIVILI.
 
IL RESPONSABILE DEL SETTORE AA.GG.
 
 
In esecuzione della determinazione n. 959 del 30.08.2018;
 
Visti:
- l’articolo 106 del Codice civile che indica la sede comunale quale luogo di celebrazione del matrimonio civile e così recita: “Il matrimonio deve essere celebrato pubblicamente nella casa comunale davanti all’Ufficiale dello Stato civile al quale fu fatta la richiesta di pubblicazione”;
- l’articolo 3 del D.P.R. 396/2000 ai sensi del quale “I Comuni possono disporre, anche per singole funzioni, l’istituzione di uno o più uffici dello Stato civile. Gli uffici separati dello Stato civile vengono istituiti e soppressi con Deliberazione della Giunta comunale. Il relativo atto è trasmesso al Prefetto”;
 
Visti altresì:
- la circolare del Ministero dell’Interno n. 29 del 07.06.2007 avente ad oggetto: “Celebrazioni del matrimonio in luogo diverso dalla Casa comunale”;
- la successiva circolare del Ministero dell’Interno n. 10 del 28.02.2014 “Celebrazioni del matrimonio civile presso siti aperti al pubblico diversi dalla Casa comunale”;
 
- il parere reso dall’Adunanza della sezione I del Consiglio di Stato n. 196 del 22 gennaio 2014;
 
AVVISA
 
i proprietari o coloro che possono legittimamente disporre di locali idonei alla celebrazione di cerimonie che è possibile concedere all’Amministrazione comunale in comodato gratuito per la durata di due anni (prorogabili). Per tali spazi sono richiesti requisiti di esclusività e continuità della destinazione, anche frazionati nel tempo (determinati giorni della settimana, determinati giorni del mese) o nello spazio (determinate aree del luogo) purché precisamente delimitati e aventi carattere duraturo o, comunque, non occasionale
I soggetti interessati, dovranno comunicare la loro disponibilità a riservare per le celebrazioni/costituzioni una porzione di locale/spazio di almeno 25 mq, per un tempo limitato non inferiore ad un’ora (1 ora) e in determinati giorni e/o periodi dell’anno, esclusivamente all’attività amministrativa che sottende il rito e dunque sottratto alla fruizione da parte di altri soggetti.
 
Detti locali concessi in uso, dovranno essere decorosi e adeguati alla finalità pubblica/ istituzionale, essere accessibili al pubblico, possedere i requisiti di legge di idoneità, agibilità e sicurezza ed essere conformi alla vigente normativa edilizia e/o demaniale ed essere coperti da idonee garanzie assicurative.
Inoltre dovranno essere adeguatamente arredati ed attrezzati in relazione alla funzione cui saranno adibiti, ed essere adornati nel modo seguente:
1 tavolo di caratteristiche e dimensioni adeguate alla sottoscrizione di atto pubblico;
n. 1 sedia/poltroncina per l’Ufficiale di Stato civile;
n. 2 sedie/poltroncine per i nubendi/parti;
n. 4 sedie/poltroncine per i testimoni, e idonee sedute per gli invitati.
 
La celebrazione dei matrimoni/unioni civili potrà effettuarsi presso le pertinenze esterne dei luoghi individuati, quali parchi, giardini, previa autorizzazione dell’Ufficio competente. In tale evenienza, deve essere garantita la possibilità di spostamento in luogo chiuso idoneo per capienza per garantire il regolare svolgimento della cerimonia in caso di condizioni climatiche avverse.
In caso di ristoranti, ecc. i titolari dovranno essere muniti di eventuale regolare concessione ovvero di eventuale autorizzazione all’esercizio al pubblico, rilasciate dalla Pubblica Amministrazione.
La verifica dell’idoneità dei luoghi alla celebrazione/costituzione dei matrimoni e unioni civili, avverrà previo accertamento da parte dei Funzionari Comunali.
 
Le strutture/locali di cui sopra dovranno disporre di adeguati parcheggi a disposizione dei partecipanti alla cerimonia.
Nel corso del rito, il luogo della celebrazione è ad ogni effetto “Ufficio di Stato Civile” e pertanto non potranno essere consentite attività incongruenti o lesive del decoro anche nelle pertinenze tali da disturbare la celebrazione.
Il calendario degli eventi è gestito dal Comune, previa verifica della eventuale concomitanza con la celebrazione di matrimoni in altri luoghi.
Si avvisa che i soggetti interessati non potranno procedere alla prenotazione di matrimoni prima che siano stati realizzati gli atti propedeutici: delibera di Giunta Comunale che istituisce l’Ufficio distaccato di Stato civile e sottoscrizione del contratto di comodato.
L’Amministrazione comunale si ritiene indenne da ogni tipo di responsabilità per i matrimoni prenotati direttamente dai titolari delle strutture in assenza dei citati atti propedeutici e senza aver concordato il calendario con l’Ufficio di Stato civile.
La concessione in comodato gratuito e l’istituzione delle sedi separate di Stato civile, terrà indenne l’Amministrazione comunale da qualsiasi onere e spesa, ivi comprese quelle per la registrazione del contratto. Il comodante esonera altresì l’Amministrazione comunale da qualsiasi responsabilità derivante da azioni, omissioni di terzi e danni compiuti durante l’utilizzo del locale ove si celebra il matrimonio.
I requisiti previsti nel presente avviso devono essere mantenuti per tutta la durata dell’istituzione dell’Ufficio di Stato civile distaccato, pena la revoca della stessa.
 
I soggetti che intendono manifestare il proprio interesse a tale iniziativa, dovranno produrre una proposta operativa contenente la planimetria degli spazi che si intendono adibire alla celebrazione dei matrimoni con l’indicazione degli elementi sopra individuati per la valutazione da parte della Giunta Comunale, nonché una dichiarazione circa l’assenza di impedimenti a contrarre con la Pubblica Amministrazione.
 
La manifestazione di interesse deve essere sottoscritta dal proprietario o dall’avente titolo, con allegati copia del documento di identità in corso di validità, planimetria e documentazione grafica e fotografica dello spazio interessato, e dovrà pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune entro le ore 12:00 del prossimo 67 novembre 2018. Si precisa che le istanze verranno valutate progressivamente, secondo l’ordine di arrivo, anche prima della scadenza del presente avviso.
 
Il presente avviso ha carattere esplorativo con finalità di acquisire la disponibilità di sedi private per la celebrazione di matrimoni con rito civile e per la costituzione di unioni, rimanendo nella potestà esclusiva del Comune la decisione di istituire o meno sedi separate di Uffici di Stato Civile con successivo atto di Giunta Comunale, in attuazione dell’articolo 3 del DPR 396/2000, per la funzione di celebrazioni di matrimoni civili/unioni, laddove l’istituzione di sedi esterne nell’esclusiva disponibilità del Comune abbia un carattere di ragionevole continuità temporale e non per la celebrazione di un singolo matrimonio.
L’Amministrazione Comunale si riserva il diritto di modificare, prorogare o revocare il presente avviso esplorativo.
 
Si avvisa inoltre che ai sensi e per effetto dell’art. 13 del Regolamento (UE) 2016/679 (RGPD) i dati personali raccolti saranno trattati, con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per le finalità connesse al presente avviso.
 
 
                                                                                 

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Avviso manifestazione di Interesse.pdf 150.66 KB
Allegato Modulo Manifestazione interesse.pdf 98.37 KB

Facebook Google+ Twitter